fbpx
Numero verde 800 18 89 89

Il semaforo della velocità internet

Il nuovo metodo definito dall’AGCOM con delibera n. 292/18/CONS aiuta ad identificare in modo semplice la tecnologia di accesso alla rete internet.
Con bollini di vari colori infatti, porta in evidenza la tipologia di collegamento tra la sede dell’utente e la centrale.

Rame

Per rete di accesso FTTE (Fiber To The Exchange) si intende una rete di accesso che impiega esclusivamente portanti trasmissivi in rame a partire dal permutatore della centrale locale sino all’abitazione dell’utente finale. Tale architettura è basata sul riutilizzo completo della rete di accesso in rame, incluso la
rete rigida. La velocità massima dipende dalle caratteristiche del doppino (lunghezza, rumorosità e qualità del cavo).
Nei casi migliori possono consentire di ottenere prestazioni, tramite ADSL2+, fino a 20 Mbit/s in downstream e 1 Mbit/s in upstream

Radio

Per rete di accesso FWA (Fixed Wireless Access) si intende l’architettura di accesso in cui la fibra ottica e/o altro mezzo di backhauling raggiunge una stazione radio base a cui sono collegati i terminali d’utente mediante l’utilizzo di un determinato intervallo di frequenze radio. Le architetture FWA si differenziano in funzione della banda di frequenza utilizzata (da 3,4-GHz a 28 GHz) e della tecnologia trasmissiva (ad es. Hyperlan, WiMAX, LTE, LTE Advanced).
Tali varianti ne influenzano fortemente le caratteristiche propagative, la velocità trasmissiva, solo in alcuni casi a banda ultra larga, la latenza. Ai fini di una maggiore trasparenza si associa l’acronimo FWA alle tecnologie con velocità trasmissiva non a banda ultra larga con velocita fino a 30Mbps, FWA+ per quelle a banda ultra larga con velocità almeno pari a 30 Mbps in downstream.

Fibra mista Rame

Rete di accesso FTTN (Fiber To The Node)
Per rete di accesso FTTN (Fiber To The Node) si intende una rete di accesso che impiega portanti trasmissivi in fibra ottica a partire dall’ODF sino ad un nodo intermedio e portanti trasmissivi in rame per rilegare tale nodo e l’utente finale; il nodo intermedio di distribuzione può coincidere con l’armadio ripartilinea della rete di accesso in rame (in tal caso si parla di rete di accesso FTTC – Fiber To The Cabinet).
L’accesso dei singoli utenti alla rete pubblica dati da postazione fissa avviene grazie all’impiego di protocolli (VDSL, EVDSL, ecc.) e tecniche trasmissive adatte al portante in rame

VDSL

Velocità nominale di navigazione in download: 100 Megabit/s
Velocità nominale di navigazione in upload: 20 Megabit/s

EVDSL

Velocità nominale di navigazione in download: 200 Megabit/s
Velocità nominale di navigazione in upload: 20 Megabit/s

Fibra mista Radio

Architettura di rete FWA+ (Fixed Wireless Access) fibra mista radio, la fibra ottica raggiunge una stazione base a cui sono collegati i terminali d’utente mediante l’utilizzo di un determinato intervallo di frequenze radio. In download almeno fino a 30 Mbps In upload fino a 3 Mbps

Fibra

Rete di accesso FTTH (Fiber To The Home)
1. Per rete di accesso FTTH (Fiber To The Home) si intende una rete di accesso in fibra ottica fino all’abitazione dell’utente, cioè una rete di accesso composta da portanti trasmissivi in fibra ottica per tutta l’estensione della tratta che va dall’Optical Distribution Frame (ODF, a cui si connette l’OLT), installato in una centrale locale, al punto terminale di rete a cui si connette la ONT.
2. Una rete di accesso FTTH può essere realizzata secondo una architettura punto-punto oppure punto-multipunto utilizzando le previste tecnologie trasmissive.
3. La topologia di rete FTTH punto-punto è basata su un’architettura che prevede l’installazione di un collegamento dedicato in fibra ottica tra l’Optical Distribution Frame (ODF) ed il punto terminale di rete. Il percorso di rete della fibra ottica può essere composto da differenti sezioni di fibre giuntate con muffole e connettori.
4. La topologia di rete FTTH punto-multipunto prevede l’impiego di tratte di fibra ottica passiva che possono essere condivise tra più utenti finali e collegate a mezzo di splitter passivi secondo una topologia ad albero; in tal caso si fa riferimento a tecnologie cosiddette PON (Passive Optical Network).
5. Le reti di accesso FTTH sono basate, per quanto riguarda la tecnica e i protocolli trasmissivi, principalmente su standard definiti in sede ITU (ad esempio G-PON e sue evoluzioni) o IEEE (ad esempio Ethernet PON e sue evoluzioni). Le due tecnologie si differenziano per la tipologia di protocollo di accesso al mezzo fisico.

Rete di accesso FTTB (Fiber ToThe Building)
1. Per rete di accesso FTTB (Fiber To The Building) si intende una rete in fibra ottica che, a partire dall’ODF, si estende fino la base dell’edificio dell’utente finale, mentre all’interno dell’edificio sono utilizzati portanti trasmissivi in rame. La tratta terminale di rete, a valle dell’elemento di terminazione del collegamento in fibra ottica (ONU), è realizzata attraverso l’impiego di portanti trasmissivi in rame; la fibra ottica, dalla centrale locale, è terminata presso un armadietto, alla base di un edificio, contenente gli apparati attivi (ONU) necessari a svolgere previste funzionalità trasmissive e di conversione ottico/elettrica

Numero Verde
E-mail